Port factory e E-zone in scali sardi

Infrastrutture, tecnologia, zone economiche speciali e port factory, con gli scali trasformati in vere e proprie sedi produttive connesse alle aree in regime di zona franca. Sono le linee guida del nuovo Piano operativo triennale approvato dal Comitato di gestione dell'Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna. Esaminate le concessioni demaniali nei porti isolani, con particolare rilievo al rilascio di quella relativa agli spazi interni del terminal e parte dell'area scoperta del Molo Ichnusa, a Cagliari, che verranno concessi fino al giugno 2021 al team di Luna Rossa per la realizzazione del quartier generale in vista della Coppa America. Il Comitato ha anche dato il benestare all'adesione della nuova Authority unica all'Agenzia di sistema per il lavoro portuale. Il provvedimento consentirà di affrontare la crisi occupazionale degli operatori degli scali sardi attraverso la fornitura di lavoro per operazioni e servizi in banchina, con formazione professionale continua. L'organismo ha quindi deliberato la nomina del segretario generale: si tratta di Natale Ditel, avvocato, già commissario straordinario del Cacip, il Consorzio industriale provinciale di Cagliari e amministratore delegato della Cagliari Free Zone. Tra gli atti di completamento dell'operatività sui porti di nuova acquisizione, anche l'adozione dei primi provvedimenti gestionali temporanei per gli scali di Oristano e Portovesme, che consentiranno l'ordinato coordinamento delle attività in banchina. "È un documento concreto e flessibile - spiega il presidente dell'Authority Massimo Deiana commentando l'approvazione del piano - perché soggetto ad aggiornamento annuale, dal quale si individuano le principali sfide future. A partire dall'integrazione nel sistema della portualità nazionale, che mira a contrastare la concorrenza del Nord Europa e del Nord Africa, ad intercettare nuovi traffici merci, passeggeri e crocieristi, per finire, a livello regionale, al rilancio dell'economia isolana con l'apertura di otto porte sul mare, collegate tra loro, per lo sviluppo del tessuto produttivo locale e il rilancio dei principali settori che contribuiscono al Pil sardo". (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. regione.sardegna.it
  3. SardiniaPost
  4. Sardegna Oggi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Teulada

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      */